GIANPAOLO ARENA_ architetto, curatore e fotografo, sviluppa progetti di ricerca su tematiche ambientali, documentarie e sociali. Editore del magazine di fotografia contemporanea internazionale Landscape Stories. Curatore del progetto CALAMITA/À.

 

FRANCESCA BOGO_ nata a Belluno nel 1972, ha conseguito la laurea in architettura presso lo IUAV. Dall’anno 2011, per nomina del consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC di Belluno è presidente della Fondazione Architettura Belluno Dolomiti e dal 2015 responsabile dell’AlpHouse Centre della Regione Veneto.

 

LUCIANO BOLZONI_ architetto milanese, studioso e scrittore. Vice Presidente, direttore culturale e socio fondatore della cooperativa Alpes. Fin dalla sua tesi di laurea dedicata all’emblematica figura umana e architettonica di Carlo Mollino (1987), volge il proprio interesse al tema dell’architettura del Novecento.

 

NICOLA BRAGHIERI_ è nato nel 1967 a Milano, lavora come architetto a Ginevra, insegna Arti Espressive al Politecnico di Losanna, dove dirige la scuola di Architettura. Ha scritto alcuni testi di critica d’arte e di teoria dell’architettura, in particolare sulla tradizione e la tettonica. Ama lo sci alpino.

da Edoardo Gellner

alle esperienze contemporanee

convegno di architettura alpina

 

 

8 dicembre 2017

Sala Cultura - Palazzo Poste 1.piano

32043 Cortina d'Ampezzo/BL

ore 09:30/13:30

COSTRUIRE in MONTAGNA                           

saluti e introduzione alla sessione della mattina

Nicola Braghieri

Architettura anonima: 

paradosso, ossimoro o stravaganza?

Luciano Bolzoni

Prima e dopo Carlo Mollino:

miti e frammenti dell’architettura alpina del’900

Stefano Poli

L’arredo di montagna tra modernità e vernacolo. 

Architetti e arti applicate in Italia nella prima metà del ‘900

Martina Carraro, Riccardo Domenichini

Fotografia e progetto: l’esempio di Cortina d’Ampezzo

 

Gianpaolo Arena

Landscape Stories: montagna e architettura in fotografia 

 

ore 15:00/19:00

COSTRUIRE la MONTAGNA

saluti e introduzione alla sessione pomeridiana​
 

Ulla Hell

Sesto Pusteria: dal Grand hotel Tre Cime,

al premio Sesto alle nuove esperienze 

Antonio De Rossi

La rinascita del villaggio di Ostana: 

un caso di rivitalizzazione “molteplice”

 

Francesca Bogo

Concorsi di architettura.

L’esperienza della Fondazione Architettura Belluno Dolomiti

                       

Alberto Winterle

Architetti Arco Alpino

uno sguardo sull’architettura contemporanea delle Alpi

Annibale Salsa

Alpi e turismo: trasformazioni del paesaggio alpino 

fra tradizione e innovazione 

 

Francesco Chiamulera 

presenta il libro di Antonio De Rossi 

«La Costruzione delle Alpi. il Novecento e il Modernismo Alpino 1917-2017»

Donzelli editore

 

in collaborazione con Una Montagna di Libri

L'Associazione Culturale Edoardo Gellner Architetto ha tra i suoi obiettivi la valorizzazione dell'architettura alpina del ‘900 e l'approfondimento delle attuali direttrici del costruire in montagna.

Allo scopo di dare risalto e diffusione al dibattito sull'operare contemporaneo degli architetti nell'arco alpino, l'Associazione organizzerà un Convegno internazionale sull'architettura alpina moderna e contemporanea con studiosi, architetti e ospiti internazionali che si svolgerà a Cortina d'Ampezzo l8 dicembre 2017 presso la Sala Don Pietro Alverà. La sede del convegno non è casuale in quanto si trova all'interno dell'ex Palazzo delle Poste, progettato da Edoardo Gellner per le Olimpiadi Invernali del 1956; e proprio partendo da Gellner e dal suo modo di progettare nel paesaggio alpino, si aprirà la mattinata del convegno incentrata sugli interventi dei maestri dell'architettura moderna nel contesto delle alpi, sul rapporto tra architetti e località montane (Cereghini-Madesimo, Mollino-Cervinia,...) in Italia e all'estero e sulle stazioni nate per il turismo invernale nel secondo dopoguerra (Courchevel, Flaine, Avoriaz,...).

La seconda parte della giornata sarà invece dedicata all'esplorazione di casi studio contemporanei e all'analisi delle attuali direttrici e degli scenari futuri che caratterizzeranno il costruire nelle alpi, con la volontà di riportare Cortina al centro del dibattito internazionale e fare di questo incontro un appuntamento fisso per operatori e appassionati di architettura alpina.

Il convegno si concluderà con un dialogo tra Antonio De Rossi, autore del libro La costruzione delle Alpi (1917-2017) (Donzelli) finalista al Premio della Montagna Cortina 2017, e Francesco Chiamulera responsabile della rassegna Una montagna di libri, di cui questa presentazione sarà un assaggio del programma invernale 2017-2018.

 

Nell'ottica di una sinergia con le altre realtà associative e imprenditoriali delle Conca, il convegno sarà inserito nel cartellone degli eventi del Cortina Fashion Weekend che si svolgerà come da tradizione nel ponte dell'immacolata dall'8 al 10 dicembre 2017.

                       

MARTINA CARRARO_ è dottore di ricerca, si occupa da tempo di archivi di architettura e svolge attività di collaborazione alla didattica all’Università IUAV di Venezia. Ha pubblicato saggi in opere collettanee e curato, con altri, alcuni volumi su argomenti di storia dell’architettura del Novecento.

 

FRANCESCO CHIAMULERA_ è laureato in Storia contemporanea a Roma Sapienza, relatore Giovanni Sabbatucci. Ha studiato presso la Boston University (Massachusetts). È ideatore e responsabile, dal 2009, di Una Montagna di Libri Cortina d’Ampezzo. Scrive per il “Corriere della Sera”, “Vogue”, “Corriere del Veneto”. E’ autore di «Candidato Reagan» Ed. Aragno, 2013.

 

ANTONIO DE ROSSI_ architetto e professore ordinario, è direttore dell’Istituto di Architettura Montana e coordinatore del dottorato in Architettura Storia e Progetto presso il Politecnico di Torino. Nel 2015 con il libro “La costruzione delle Alpi” ha vinto i premi Rigoni Stern e Acqui Storia.

 

RICCARDO DOMENICHINI_ si è laureato in architettura a Venezia. Dal 1991 lavora presso l’Archivio Progetti dell’Università Iuav, dove ha coordinato i lavori di ordinamento e schedatura dei fondi archivistici e di cui è responsabile dal 2011. Ha curato i volumi su Giuseppe Torres e sull’archivio di Edoardo Gellner (2015).

ULLA HELL_ ha studiato in Austria e in Olanda ed é partner di Plasma studio che opera da Sesto, Pechino e Hong Kong. Lo studio cerca di sviluppare concettualmente ogni progetto insieme perché le molteplici influenze del team sono in grado di dare un immenso plusvalore per ogni proposta progettuale.

 

STEFANO ANDREA POLI_ architetto, PhD, insegna storia dell’architettura e dell’arte contemporanea al Politenico di Milano. Ha scritto saggi e partecipato a convegni sulla storia dell’architettura e del design. Dal 2012 dirige il dipartimento di arti decorative del ’900 e design de Il Ponte casa d’aste di Milano.

ANNIBALE SALSA_ già docente di antropologia filosofica e culturale - Università di Genova. Docente Master “World Natural Heritage Management” - Step - Trento. Membro Comitato scientifico Fondazione Dolomiti-Unesco” Presidente Comitato Scientifico Museo Usi e Costumi Gente Trentina - S. Michele Adige.

 

ALBERTO WINTERLE_ titolare dello studio weber + winterle architetti. Direttore di Turrisbabel, rivista della Fondazione Architettura Alto Adige. Presidente dell’associazione Architetti Arco Alpino, costituita dagli Ordini degli Architetti di Aosta, Belluno, Bolzano, Cuneo, Novara VCO, Sondrio, Trento, Torino, Udine.

 

ASSOCIAZIONE CULTURALE

EDOARDO GELLNER ARCHITETTO

via Menardi 6

32043 Cortina d'Ampezzo/BL - Italy

+39 0436 2412

mail: associazione@edoardogellner.org

in collaborazione con:

Comune di 

Cortina d'Ampezzo